Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per allontanarti dal sito clicca  QUI.

Zero Energy Studio - Riqualificazione energetica

Portfolio: Riqualificazione Energetica

Data: 08/02/2014

Comune: Scurcola Marsicana (AQ)

Cliente: sig. Luigi Pera

Intervento: Riqualificazione energetica del sistema edificio-impianti di una villetta unifamiliare isolata in via Giovanni XXIII

Villetta vista da via Giovanni XXIII (lato nord-ovest)

vista dal lato sud-est: generatore dell'impianto fv realizzato

 

 vista dal lato sud-est: inverter Fronius IG PLUS 60V-3 in dotazione

Centrale termica: scaldacqua a pompa di calore (in alto a sx) e razionalizzazione del sistema di distribuzione dell'ACS.

Soluzione ad interro per l'installazione di un nuovo serbatoio di accumulo per l'acqua potabile.

La villetta di tipo unifamiliare si sviluppa in due piani fuori terra, ha una struttura portante intelaiata in c.a. con falde inclinate aventi massima pendenza in direzione nord-ovest e sud-est.

La riqualificazione energetica ha interessato la dotazione impiantistica della struttura con:

1) installazione di un impianto fotovoltaico sulla falda sud-est

2) razionalizzazione del sistema di produzione di ACS ottenuta dall'integrazione di uno scaldacqua a pompa di calore, alimentato dall'impianto fotovoltaico, con priorità di esercizio rispetto alla configurazione esistente.

IMPIANTO FOTOVOLTAICO

L’impianto fotovoltaico realizzato ha una potenza nominale di 5.880 kWp ed è stato collegato ad una utenza elettrica trifase in BT a tensione nominale di 380 V con una potenza impegnata di 6 kW ed un consumo annuale medio di 7000 kWh.

La disponibilità della superficie di falda a sud-est ha consentito l'installazione di un generatore composto da n. 24 moduli della potenza 245 watt/cadauno con un tilt di 15° ed un azimut di -40° e da un inverter Fronius IG PLUS 60V-3.

 SCALDACQUA A POMPA DI CALORE PER PRODUZIONE ACS

 E' stato installato uno scaldacqua a pompa di calore alimentato dalla produzione fotovoltaica al fine di massimizzare l'autoconsumo dell'impianto da 5.88 kWp.

L'intervento di riqualificazione energetica così ottenuto ha consentito un risparmio economico pari a 30% della bolletta energetica, normalmente evasa dalla committenza.

Data: 24/07/2014

Comune: Cava de' Tirreni (SA)

Cliente: Condominio "Parco Trapanese" - amm.re protempore sig Gesualdo Mastellone

Intervento: Manutenzione straordinaria - Riqualificazione Energetica

 

Condominio "Parco Trapanese" in via V. Palazzo, 1 - Cava de' Tirreni (SA) - ante operam

 

 

 

 

 

 

 


(1) Ponte termico: innesto del corrimano del balcone nella muratura perimetrale in fase di correzione.

(2)Ponte termico: Rifacimento di imbotti in marmo al perimetro laterale degli infissi opportunamente isolato.

 

 Il condominio ad intervento eseguito.

L’edificio condominiale, di 4 piani f.t. è costituito da n. 6 unità abitative con relativi box garage e locali sottotetto. Costruito nella metà degli anni ‘80, fino all’intervento qui rappresentato non è stato oggetto di alcuna manutenzione straordinaria, ad esclusione di un intervento di somma urgenza che ha riguardato la ricostruzione della malta copriferro dei travetti dei corpi di fabbrica aggettanti.

La necessità di operare una manutenzione più estesa ha veicolato la proposta per la riqualificazione energetica dell’intero immobile.

L’indagine all’uopo condotta ha evidenziato la presenza di ponti termici strutturali responsabili di diverse zone di condensa all’interno degli appartamenti.

Il conseguente progetto redatto dallo staff tecnico di ZeroEnergy Studio® ha previsto opere strumentali per un intervento, di tipo:

  • edilizio, inquadrabile come manutenzione straordinaria , in quanto composto da:
  • lavori propedeudici di preparazione delle superfici;
  • risanamento delle strutture maggiormente esposte alle intemperie come le superfici di finitura dei corpi aggettanti (parapetti balconi, cornicione, vano scala).

- riqualificazione energetica, in ottemperanza della disposizione dall’art. 3 del D.Lvo 19 agosto 2005, n. 192 – Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia

Dal punto di vista economico, il condominio ha usufruito delle agevolazioni fiscali previste in materia, che hanno consentito di abbattere l’intera spesa occorsa (importo complessivo delle opere e degli oneri tecnici) del 65%, nell’arco di 10 anni.

Le risultanze del progetto di riqualificazione hanno evidenziato la soluzione per un isolamento termico a “cappotto” delle pareti esterne, il cui spessore dello strato isolante è risultato pari a cm 6 e con caratteristiche termoigrometriche conformi alla normativa. In fase esecutiva, particolare attenzione è stata posta all’eliminazione dei ponti termici esistenti ed individuati:

  • nell’innesto dei corrimani delle ringhiere dei balconi, (1)
  • negli imbotti delle finestre ed in genere in tutti gli infissi (2);

mentre quelli strutturali sono stati corretti dalla posa del cappotto.

Tutto ciò ha consentito di riqualificazione energetica di ogni singolo appartamento che, nella generalità dei casi, dalla classe energetica “F”(con Epi = 82  kWh/mqanno) ha raggiunto la classe energetica “E” (Epi  = 70 kWh/mqanno), realizzando un risparmio di spesa per il riscaldamento invernale del 15 % annuo.

   
   
   
   
   
Zero Energy Studio® ringrazia i propri clienti, sensibili al tema della sostenibilità ambientale, per aver concesso l’autorizzazione a pubblicare le foto degli interventi eseguiti.

Segnala ad un amico

Stampa pagina

Condividi

Tecnologia

Normativa

Links Utili

Viaggi Energetici

Sitemap